efictionefiction
efictionefiction
efictionefictionefictionefiction
eFiction
Switch Skins

Navigation


Sfoglia per


Contenuti


Recently Added
The kids from yesterday di _Ella Nc17
Da… un capitolo: “Ci siamo trovati sotto un cielo – certo...

Cambiare Podentes (by Jordan Grant) di zero_halfblood_prince Nc17
Viene alla luce una nuova profezia, quella che annuncia la morte di Harry Potter...

Heal the world di Eevaa Nc17
«Draco... corri!» sussurrò nuovamente Narcissa.Era quella...

Sesso... e complicazioni. di ValeSt Nc17
“Posso offrirti un goccio di Whiskey o devi andare?” aveva chiesto...

Il premio del Mangiamorte di krystarka Nc17
Nel Mondo Magico gli Omega sono un argomento tabù. Nessuno ne parla...

Solo un oggetto di SerinaNoy Nc17
Dal Capitolo 1 -È chiaro quello che desidereresti fare, vorresti "salvarlo"...

L'amore ingrato di Ifigenia Sparkling Nc17
Un Neville particolarmente candido accetta di sposare un Lucius estremamente...

Tabacco, Segreti e Colpi di Bastone di Bathilda Nc17
"Dal tono esatto della tua risata per la facezia di un amico al sapore...

Fortis manes di Nemesis01 Pg15
Scorpius è un Auror e lavora a stretto contatto con Harry Potter. È...

What if di itssnowinginmarch R
Prendete un Harry Potter stanco e arrabbiato - tanto arrabbiato - dopo la fine...



Story of the Moment
Blue I'm dying Goodbye di zeroschiuma Pg15
Era l'anno in cui per la prima volta grazie a James Potter la squadra dei Gryffindor...


Aderiamo



Adsense


Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Di: Pally (Firmato) - Data: 17/05/2018 15:04 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Mi è stato detto che questa storia non potevo perdermela, da brava amante dell'angst. E' vero, non potevo perdermela. Forse leggerla a meno di un mese da un lutto personale non è stata la mia idea migliore ma... Grazie di averla tradotta. In originale non mi avrebbe mai trasmesso lo stesso,con l'inglese non sono brava abbastanza e questa storia è una meraviglia. Ti distrugge e ti sbriciola il cuore, ma rimane comunque una meraviglia. 



Risposta dell’autore:

Ciao Pally, beh, se ti fai un giro nella serie nera ce ne sono parecchie, anche se, almeno per il momento, è la più annichilente presente.

Mi spiace per il tuo lutto, ti faccio le mie condoglianze e spero che, come per me, sbriciolarsi il cuore con una storia serva a far sfiatare un po' il dolore che proviamo per i fatti tristi della vita reale.

Un abbraccio, e grazie a te di averla letta. Ly 

Di: Maddy (Firmato) - Data: 19/02/2018 19:46 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Davvero bellissim, riesce a esprimere in modo chiaro i sentimenti, solo leggendola ho avuto le lacrime agli occhi, mi sono ritrovata a piangere alla fine.

Risposta dell’autore:

Grazie mille per il commento. Questa traduzione ha qualche anno ma vedo che se ricapita sotto gli occhi di qualcuno non lo lascia indifferente. Da un lato ne sono contenta, dall'altro so che è una storia pesantissima, che io comunque ho amato e amo ancora molto.

Ti capisco quando dici che ci si ritrova a piangere. Mi fa lo stesso effetto da sempre.

Grazie di aver lasciato un tuo apprezzamento. Ly. 

Di: gothika85 (Firmato) - Data: 19/12/2016 23:50 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Ho saputo di queSta storia dalla pagina fb. Me aspettavo forse una storia diversa. Sento la necessità di leggere angst a tutto spiano. Ti ringrazio per aver il tuo lavoro di traduzione, sei bravissima! :) 

 



Risposta dell’autore: Ti ringrazio, e spero che leggere angst ti serva a scaricare qualche dispiacere e a riuscire poi a vedere più sereno, dopo. Un bacio. Ly.

Di: NamelessGiuliaxx (Firmato) - Data: 26/07/2015 00:03 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Anche a me ha trasmesso un sacco di emozioni, sono molto contenta che tu l'abbia tradotta :)

Calcola ad un certo punto ho davvero creduto che stasse per ammazzarsi.. a quanto pare non l'ha fatto(-ancora..) bhè.. speriamo di no ahahha 

NamelessGiuliaxx 

Di: toadynaton (Firmato) - Data: 05/09/2012 22:30 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Credo di non aver mai letto prima una one shot angst in questo fandom. O meglio, ho letto svariate fan fiction, specie a capitoli, intrise di angst ma mai una storia del genere così dolorosamente reale nel suo dolore. Sarà che questo Harry che vive, soffre e cerca di morire e sopravvivere giorno dopo giorno in un mondo Babbano fa male più di ogni altra cosa perché lo rende più simile a noi; sarà che una one shot che intervalla alla narrazione flashback intensi come questi mi colpisce al cuore a ogni parola; sarà che non avevo mai neanche minimamente pensato all'eventualità di un Draco morto giovane dopo la fine della Guerra; sarà che leggere della morte della persona amata, del dolore e dello sforzo del continuare a vivere è il mio incubo peggiore e fa male; sarà che questa fan fiction è davvero ben scritta perché non scade mai, mai, neanche in qualche piccolo punto, nello stucchevole sentimentalismo; insomma, sarà che mi ero imposta all'inizio di non piangere e alla fine mi sono ritrovata immersa nei singhiozzi tra un verso e l'altro della poesia ma ho adorato questa storia.
Grazie di averla tradotta, grazie davvero. 



Risposta dell’autore:

Innanzi tutto scusa per il ritardo nella risposta, è che certe volte non riescom a trovare il tempo oppure a trovare una risposta decente. Sì, perché a parere mio anche una risposta va pensata.

Per seconda cosa, ringrazio te per il commento. Mi dà una strana impressione sentirmi dire grazie per aver tradotto una storia tanto... dolorosa, dolorosa da non riuscire quasi a esprimersi per quanto male fa. Questo è, in ogni caso, uno dei motivi che mi hanno spinto a tradurla. Mi spiego: non avevo mai trovato, mai, una narrazione così poco compiaciuta, quasi così asettica, di un dolore tanto grande. E il fatto che Frayach sia riuscita a renderla tanto reale senza scadere, appunto, mai in un facile uso del sentimentalismo, è la sua indubbia grandezza.

Sarà poi anche che davvero hai ragione a dire che ciò che descrive è un grande terrore per tutti: il pensiero di dover sopportare una cosa del genere senza poter fare nulla, assolutamente nulla al riguardo. Perchè si può credere o non credere, sperare in un dopo o meno, ma ciò che passa una persona che ne perde un'altra è, o almeno dovrebbe essere, una cosa devastante, comunque. Poi ci sono quelli che il male lo fanno, ma questa è un'altra storia...

E in ultimo la poesia, che è stata la molla finale a farmi decidere per la traduzione. Una sequenza magistrale di ciò che è ogni vita, di ciò che accade e di ciò che conta. L'ultimo, preziosissimo gioiello di un gioiello che considero ancora, dopo tanto, inestimabile.

Non mi resta che ringraziarti di nuovo, per aver condiviso ciò che pensavi e sentivi, perché non c'è nulla di più bello, per chi scrive, traduce, condivide, del poter confrontarsi su quello che ha provato. Ly.

Di: Nasreen (Firmato) - Data: 24/12/2011 13:45 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Accidenti, mi viene da piangere! Perchè ho letto questa cosa il giorno della vigilia di natale? e' ingiusto... però è tragicamente bella...

 



Risposta dell’autore:

Oramai siamo alla presa della Bastiglia, mi rendo conto, e io rispondo solo ora. Beh, non ci stavo con la capa, a cercare una risposta sensata.

Tutte le volte che qualcuno lascia un commento su questa storia, un pelino mi sento in colpa. Perché se non ve l'avessi propinata voi forse sareste più contente, o meno disperate per non averla letta, ecco. Insomma, non so come dire, ma il mio lato Tassorosso mi fa sentire responsabile per la botta di disperazione che vi ammanto sul capo.

Solo che, anche da bastarda Serpeverde, mica potevo starci male solo io, no?

Spero che, a distanza di mesi, non ce l'avrai più di tanto con me...

Perché l'hai letta, dicevamo. Uhm, perché certe storie sono come il miele per l'orso, forse (non che tu sia un orso, intendiamoci!), e non sappiamo resistere al loro fatale e fatato richiamo, per struggente e straziante che sia. Per me, perlomeno, è così.

Mi auguro solo che, al di là della disperazione, si senta quanto l'ho amata e si capisca il perché ho voluto tradurla a tutti i costi. Ly.

Di: Acardia17 (Firmato) - Data: 09/12/2011 20:59 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Ok. Io ci ho provato a pensare a un commento decente.
Ogni volta che penso a questa storia mi ritrovo a piangere come un'aquila. Ho la poesia appesa in camera, ed è la seconda che appendo da quando ho abbastanza cervello per capire la poesia. La prima l'ho attaccata all'armadio con dello scotch nero cinque anni fa, e la carta si è ingiallita.
Generalmente quando leggo qualcosa che mi lascia senza fiato riesco a pensare solo parolacce: una sequela infinita di "ca**o", giusto per confermare la mia fama di Biancaneve. So solo che a un certo punto della lettura ho cominciato a piangere e non ho più smesso, e allora sono iniziate le imprecazioni. Anche perchè leggere con gli occhi appannati di lacrime è un'impresa. 
É una delle cose più belle in cui io mi sia imbattuta. Grazie. Grazie di cuore.

Risposta dell’autore:

Ok, io ci ho provato a imbastire una risposta decente, ma tutte le volte mi veniva fuori uno schifo e ho rinunciato. Perché? Non so. Volevo scriverti qualcosa di significativo? Non ne ho idea. So che ho un sacco di commenti arretrati a cui rispondere, per vari impedimenti, ma oggi ho pensato fosse giusto smaltirne un po', e ingiusto rimandare questa precisa replica.

Ogni volta che tento di rileggere questa storia, mi trovo anch'io a piangere come un'aquila, e come te comincio a vedere tutto sfocato, poi mi asciugo gli occhi e alla fine me li ritrovo come due palloni. Solo che non smetto di leggerla, e non è che mi sto autoincensando perché l'ho tradotta. L'ho tradotta perché era, ed è, meravigliosa, e perché l'ho adorata da subito. Per cui, ogni tanto la rileggo. Arrivo addirittura a non pensare che sia una trad. mia, ma solo una storia che mi tocca nel profondo. L'ho intimamente disconosciuta, dici?

Io capisco la poesia, ma non sono sempre in grado di apprezzarne la bellezza. La prosa mi si avvicina molto di più. Ma questa, finale, credo vada addirittura oltre. Non è nemmeno una ricerca di poesia, è essenza dell'esistenza, nella sua disarmante semplicità. Credo sia perfetta e incredibile, senza tanti voli aulici, pindarici e di costruzioni lessicali ricercate. E', solo questo.

Hai ragione, credo anche io sia una delle cose più belle che abbia mai letto, e fanc..lo alla letteratura "ufficiale", che non sa che si perde :)

Un abbraccio e una scatola di kleenex, che servono sempre, almeno sulla mia scrivania... Ly.

Di: lucy6 (Firmato) - Data: 17/09/2011 00:03 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

stupenda semplicemente meravigliosa, non so che altro dire...mi ha fatta piangere come una fontana e sto ancora piangendo...grazie per averla tradotta e per avermela fatta conoscere...magari quando smetto di piangere riesco a lasciare un commento più decente sorry...



Risposta dell’autore:

Capisco che non sia facile riprendersi, soprattutto che non sia facile decidere a botta calda di lasciare un commento, forse anche perché scatena troppe emozioni difficili da gestire. Non importa, va bene così, davvero. Grazie. Ly.

Di: dawnraptor (Firmato) - Data: 17/09/2011 00:02 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Io devo smettere di sbirciare in guferia. Perché se sbircio in guferia leggo delle cose, che poi mi ispirano a fare altre cose, per cui poi leggo cose... e poi rimango tanto basita che recedo al linguaggio dei puffi. E io l'angst/death lo reggo solo a dosi piccolissime, roba da bilancino da farmacista.

Che male fa, questa rovente lama di ghiaccio. La senti penetrare per ogni fottuto millimetro, cauterizzando la ferita. E vorresti almeno sanguinare, perchè nella tua mente sconnessa pensi ingenuamente che per una ferita il sangue possa essere di sollievo come una lacrima per la tristezza. Invece no, niente da fare, tutto asciutto e deserto, terra bruciata.

Dovessi mettermi a citare frasi di questa storia, citerei 10600 parole. E' devastante, penso sia l'aggettivo che meglio la descrive. L'autrice ha un indubbio talento nello strizzarti le lacrime in modo non banale. Viene da chiedersi quanto, in quello che scrive, sia in qualche modo autobiografico, perché non posso credere che si possa scrivere così senza avere almeno una fonte personale di ispirazione. Purtroppo. Del resto, mi domando anche come sia possibile che non sia di nessun sollievo la vaga apertura alla speranza dell'ultima scena. Eppure, è così: non aiuta affatto.

Va da sè che il lavoro di traduzione è qualcosa di magnifico. Non sembra nemmeno una traduzione. Non credo abbia nulla da invidiare all'originale, anche se proprio non me la sento di andare a leggerla anche in inglese. Sarebbe veramente troppo. Però, nonostante tutte le mie lamentiadi, la depressione e compagnia cantando e rompiscatolando, sono contenta di averla letta, perché merita davvero. Suscita forti emozioni. In un certo senso, che tali emozioni siano di tristezza è ininfluente. Grazie.

 

 

 



Risposta dell’autore:

Tesoro, capisco. Questa è una delle più "forti" della serie Nera.

Hai ragione su fatto che è praticamente terra bruciata. Il modo stesso di presentare la situazione, quasi ci fosse sempre in sottofondo una patina di polvere, o una risata isterica pronta a trasformarsi in un singhiozzo disperato, è proprio la grandezza di questa storia, e in genere di tanti scritti di Frayach. Lei sa scavare dentro di sé e riportare a galla un sacco di nodi, di anfratti oscuri, di ferite mai rimarginate. E ci butta il sale sopra. E tu poi la ringrazi anche, perché non si puà non amare il suo modo di scrivere.

Sai, anche io ho cercato di vederla una luce di speranza nel finale, ma più la rileggo più mi rendo conto che non lo è quasi per nulla, che Harry continuerà con la sua vita disperata ancora per troppo tempo.

Ti ringrazio infinitamente per i complimenti, ma come dico spesso, tradurre una brava autrice è quasi una passeggiata, non devi far altro che seguire le indicazioni che ti ha dato lei, scegliendo accuratamente le parole. Si fa molta più fatica con autrici che usano lo stesso verbo senza uno straccio di sinonimo per millemila volte. E ti assicuro che di sinonimi in inglese ce ne sono un sacco. Non so se ha qualcosa da invidiare all'originale, mi auguro sempre solo di rendere giustizia a storie che reputo magnifiche. Non potrei mai far torto a racconto e autrice. Ly.

 

Di: NeideLunare (Firmato) - Data: 16/09/2011 16:54 - A: Nobody's Ever Died of a Broken Heart

Non ce l'ho fatta. Mi ero imposta di non piangere, ma non ce l'ho proprio fatta. Mi sono ripetuta per tutto il tempo "E' solo una fic, stupida idiota". Ma poi sono arrivata alla fine e non mi è sembrata per niente solo una fic.
Mi ha ridotto il cuore in poltiglia. Mi ha strappato via tutto, e poi l'ha rimesso lì dov'era con le ultime parole.

E' facile scrivere una deathfic e cadere in luoghi comuni. Far arrivare il dolore dritto nelle ossa di chi legge è tutta un altra storia.

Non so davvero cosa dire, perchè parlare adesso, scrivere qualunque cosa adesso su questa storia mi sembra quasi come se la stessi sporcando.

E' opprimente, dolorosa, terribilmente reale da farti stare male.

Ovviamente l'autrice è fuori da ogni commento, non credo si possa limitarsi a denifirla "brava". E ringrazio infinitamente te per la traduzione, non deve essere stato semplice mantenerne perfettamente intatta l'atmosfera, ma ci sei riuscita.



Risposta dell’autore:

Oh, io sono venuta a patti da un pezzo con il fatto di non essere capace di trattenere le emozioni di fronte a storie come questa, o film, o qualunque altro elemento artistico. Anzi, credo non sia nemmeno sensato farlo, sai? Perché provare qualcosa, che sia tristezza, dolore, estasi, dolcezza, serenità per qualcosa, significa semplicemente essere umani e umanamente empatici. Vivi.

E quindi concordo con te sul fatto che non si possa definirla solamente "brava": è riduttivo e io la considero una vera artista.

Ti ringrazio anche per i complimenti per la traduzione, ma credimi, è stato facile lasciarsi trasportare dalle emozioni e tradurre con la suddetta empatia bene in circolo nel sangue e nella mente. Io, in fondo, le cose sterili e fredde non riesco a farle. Ly.

Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Skin designed by Sally Anderson
Google
 

 

DISCLAIMER: © di NocturneAlley.org. Nocturne Alley è online dal 29/02/2004. Tutto il materiale che troverete su questo sito, tranne dove indicato diversamente, è opera dell’amministrazione. Le Fan Art e le Fan Fiction, così come le traduzioni, appartengono ai rispettivi autori e traduttori.

Creative Commons License
Tutti i contenuti del sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. Qualsiasi utilizzo, compresa la pubblicazione, l'archivio su altri siti, la recensione su siti pubblici eccetera, va concordato con i singoli autori, traduttori o fanartist.

Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti delle storie.
Harry Potter e tutti i personaggi della saga sono di proprietà di JK Rowling e di chiunque ne possieda i diritti. Nessuna storia pubblicata ha alcun fine di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
ATTENZIONE: tutti i personaggi di ogni storia sono MAGGIORENNI, immaginari e non hanno alcun legame con la realtà. Qualsiasi nome e riferimento a fatti o persone reali è da ritenersi ASSOLUTAMENTE casuale.
Lo script di Nocturne Alley è eFiction ed appartiene ai suoi creatori.
La traduzione di eFiction è stata realizzata dal team di Immaginifico (e modificata dall'Amministrazione di NA).
Gli avatar appartengono a PotterPuff.



Termini di Servizio | Regole