efictionefiction
efictionefiction
efictionefictionefictionefiction
eFiction
Switch Skins

Navigation


Sfoglia per


Contenuti


Recently Added
La profezia del cerchio scarlatto di Jenevieve Nc17
Pochi anni dopo la fine della guerra, Harry è il più giovane Auror...

Nexus et Numen di Jack_Thanatos R
Quasi tutti i maghi e le streghe del mondo pensano che solo le persone dotate...

Quindici quindicenni di Bathilda Nc17
Un universo omegaverse un po' diverso dal solito, istinti animali, relazioni...

the Leather Godfather - un padrino tutto in pelle di Bathilda Nc17
Post libro 4, Sirius viene assolto e Harry va a vivere da lui. Nonostante Voldemort...

I Walk the line di Lux Nc17
Quando il giovanissimo mago sollevò il capo, il cacciatore poté...

Jade Green Eyes (by Jendra) di Cici Nc17
Harry trova un modo per nascondersi da un mondo che vuole troppo da lui. La...

Nose to the Wind by Batsutousai di krystarka Nc17
Anche se Harry si era accontentato della sua seconda vita, questo non gli aveva...

Le Relazioni Pericolose di Ade e Ares Nc17
Harry Potter è un affermato Auror, felicemente sposato con tre bambini...

Hateful di howdigetsofaded Pg
Draco semplicemente pensava che a Potter piacesse la loro competizione, e anche...

La vita secondo Al di Pally Nc17
Essere il figlio di mezzo del grande Harry Potter non è semplice, specialmente...



Story of the Moment
Imparerai di slayer87 Pg13
Non so cosa sia la fedeltà. Te lo dissi Harry, fin dalla prima volta...


Aderiamo



Adsense


Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Di: kyelenia (Firmato) - Data: 14/11/2011 19:58 - A: Like a gift

Io ringrazio per l'angoscia :D Leggere del primo confronto tra Harry e Snape mi ha tenuto in ansia continua. Poi è arrivata la tenerezza, accompagnata da una buona dose di amarezza. Non posso definirla "triste" o "commovente" perché non è di quelle cose che fanno superficialmente piangere. Piuttosto, attanaglia le viscere.



Risposta dell’autore:

Ecco, infatti. E' il motivo per cui mi impunto su certe storie, fino a diventare maniaca e ossessionata/ossessionate. Perché ne valgono la pena. Anche quando ti stracciano le viscere.

Sì, c'è anche tenerezza, c'è dolcezza, disperazione, un orrore stupito di Harry al sicuro pensiero su ciò che sarà la sua vita "dopo".

E uno Snape immenso.

Grazie stellina. Ly.

Di: Albettina (Firmato) - Data: 26/10/2011 00:09 - A: Like a gift

Nono ma a me è piaciuta un sacco!!! solo che non ho capito bene la faccenda... e non sono assolutamente una di quelle che guarda solo alle lemon perchè altrimenti non mi imbatterei in storie del genere!! preferisco di gran lunga le trame intricate come questa!! E forse si non l'ho letta con la dovuta attenzione perchè nel frattempo camminavo per andare all'uny!! XDD Però non riuscivo a staccarmi dalla storia quindi ho letto parte della storia mentre camminavo XD
Io ti ringraizo per averla tradotta!!Ma scherzi!Forse hai pensato , dal mio commento, che non mi sia piaciuta o non l'abbia trovata interessante...ma tutt'altro!!!L'ho apprezzata molto, ma penso non fino in fondo perchè non sono riuscita a capirla bene! Per questo ti chiedevo spiegazioni e non ho assolutamente insinuato che nella storia ci siano buchi di trama, ma ho detto che IO non l'ho capita!!
Dovrò rileggerla!! Poi ti dirò!! xD

Risposta dell’autore:

Ciao, non volevo insinuare che tu guardassi solo le lemon, solo dire che questa storia è particolare e va sicuramente gustata con calma, anche perché non è esattamente per stomaci delicati.

Se vorrai dirmi ancora cosa ne pensi mi farai piacere. Ly.

Di: Albettina (Firmato) - Data: 24/10/2011 15:21 - A: Like a gift

Io non l'ho capita....ti prego spiegamela perchè è come se mi mancasse qualche pezzo!!nel mio cervello ovviamente....sento come se mi sono persa qualcosa...XD


*rilegge qualche pezzo*

Aspetta...Snape è stato forse violentat e puntio dai suoi amici mangiamorte perchê era gay??? E il mondo magico condanna a morte i gay?? o.O?? Ma cos'era allora che Harry voleva sapere da Snape?? Cioè com'è che finiscono a fare sesso?. E per il fatto delle generazioni....parlavano di persone gay?? Della serie ce n'è uno o due ogni generazione??? Oddio sono confusaaaa @-@

Risposta dell’autore:

Perdonami, ma non capisco il commento. A me sembra abbastanza chiara la situazione, oltretutto le spiegazioni ci sono in tutta la storia, altrimenti ti assicuro che non mi sarebbe piaciuta tanto da volerla assolutamente tradurre, se avesse avuto dei buchi di trama - che in una shot non bisognerebbe lasciare.

Tutte le domande che fai credo possano trovare una risposta in una seconda lettura, ma da come le poni sembra quasi che tu l'abbia letta molto di fretta, quando purtroppo non è il genere di storia che si può scorrere velocemente mentre si fa altro. Credo vada assaporata con tranquillità, o si rischia di perderne la bellezza. Sempre se in una storia si cerca altro oltre alle lemon, lo dico in generale non rivolgendomi specificatamente a te.

Comunque non pretendo certo che piaccia a tutti, anche perché è diversa dalla stragrande maggioranza delle altre, ma l'avevo già detto nella nota iniziale.

Spero che avrai voglia di riguardartela e che ti possa piacere, perché rimango ancora convinta sia una fic molto bella e originale. Ly.

 

Di: flopi (Firmato) - Data: 09/08/2011 14:30 - A: Like a gift

Con un bel po' di ritardo ma l'ho letta; il fatto è che le note anticipavano che era molto triste e quindi ho aspettato un momento in cui potessi sopportarlo - lo so sono contorta: il fatto è che certe storie devo leggerle solo nel momento in cui "sento" che nn lasceranno conseguenze

Stavolta però ho toppato alla grande: questa storia lascerà conseguenze, perchè è semplicemente perfetta, perchè anche se lunga scorre meravigliosamente, perchè è VERA, descrive un mondo (quello magico ma in realtà di magico nn ha nulla perchè sin troppo simile al nostro) in cui di tanti delitti quello ritenuto più grave (si capisce dalla reazione di Kingsley e dalle esortazioni al silenzio anche di Tonks) nn è nemmeno l'omicidio ma l'omosessualità, dalle sensazioni e dai pensieri di Harry, dal dolore di Snape.

Alla fine è proprio Snape il "vincitore", è stanco e decide di lasciarsi morire, consapevolmnete; viene descritto come "spezzato", no, io l'ho visto piegato nel corpo,  ma ancora intatto  dentro, tanto consapevole da scegliere di nn difendersi (in fd sa che è inutile), è stanco e vuole riposare

Il vero sconfitto è chi sopravvive, Harry in questo caso, che dovrà passare la sua vita a nascondersi



Risposta dell’autore:

Non sei contorta, figurati. Non più di me comunque, che leggo e traduco queste storie strappalacrime e che sì, lasciano conseguenze. Se non me le lasciassero non le vorrei così fortemente.

In effetti ciò che mi ha più colpito è proprio il substrato su cui viene sviluppata, con questo "delitto" inconfessabile che può portare addirittura alla morte. Noi che siamo qui a sbandierare che non dovrebbe essere mai così, certe volte forse dimentichiamo che in molti posti lo è ancora, portatore di morte, questo modo di essere, poiché l'omosessualità non è una scelta, come non lo sono gli altri modi di essere. Si è in quel modo e basta.

E concordo con te nel dire che alla fine è proprio Snape a vincere. L'hanno spezzato nel corpo, ma non nello spirito, nemmeno per sogno, nemmeno se non alza neppure la testa per guardare in faccia chi lo giustizierà. Rimane se stesso, e riesce a regalarsi un altima volta d'amore e tenerezza prima della fine.

Colui che invece non avrà pace sarà proprio il sopravvissuto, Harry, che mi piace pensare un giorno se ne andrà per sempre dal mondo magico per poter vivere liberamente la sua sessualità e la sua vera essenza.

Ma questa, forse, sarà un'altra storia.

Vero che è una storia meravigliosamente perfetta? Non smetterò mai di amarla. Ly.

Di: calcifer (Firmato) - Data: 24/06/2011 11:36 - A: Like a gift

Ok, tentiamoci! E' una storia davvero meravigliosa, profonda e reale.

Lo sfondo mi ha ricordato la seconda guerra mondiale: morte, distruzione, paura. L'omofobia come l'antisemitismo. Il dover nascondere chi sei per non rischiare la vita.

E fa male pensare di dover passare tutta la vita a fingere. Perché nessuno capirebbe.

E' una storia che cresce lentamente. L'iniziale innocenza di Harry, nonostante la guerra, fa sorridere. I suoi primi passi alla scoperta di sé, l'avvertimento incompreso di Tonks...

E poi il dubbio, che si insinua sottopelle. Le ricerche, fino alla verità. Il bisogno di sapere che lo spinge a non aver paura di Snape.

E la scena di sesso-amore tra Harry e Severus. Cavolo, è perfetta. Harry che sente i ricordi di Snape sulla propria pelle, Severus che lo seduce. Ma soprattutto che lo stringe a sé durante la notte.

E poi, di nuovo, la morte. La morte che si fa strada in entrambi. Per Severus è la libertà dal dolore. Per Harry è l'inizio della menzogna.

Tremenda, straziante la scena di Harry che stringe a sé Severus, sporco e definitivamente rotto, ad Azkaban.

E il punto di vista di Severus su quella notte insonne, passata ad abbracciare Harry.

Grazie.



Risposta dell’autore:

Avevo ragione a volerla così tanto questa traduzione, vero? L'ho amata follemente dalla prima volta che l'ho letta, e non ero ancora arrivata alla parola fine. Da lì sono stata completamente stregata, e ringrazio Merlino, Morgana e tutti i maghi e le streghe che esista qualcuno che sa scrivere in questo modo.

Hai ragione, ricorda un po' la seconda guerra mondiale, non solo per il fatto che l'omosessualità poteva portare addirittura alla morte, soprattutto sotto il regime nazista.

Io ringrazio te di averla letta e commentata. Lo so che ci vuole sempre un bello stomaco a sopportare le mie scelte. Un bacio grande. Ly.

Di: dawnraptor (Firmato) - Data: 23/06/2011 22:54 - A: Like a gift

E' terribilmente triste. Ma è giusto che sia così. E' giusto che, nell'ingozzarci di storie più o meno omosessuali, non ci dimentichiamo che la realtà è una cosa diversa. Che in Italia abbiamo persone di potere che, dall'alto del loro saltare da un letto all'altro, si permettono di offendere, dileggiare disconoscere persone che conducono spesso una vita molto più morigerata della loro, ree soltanto di condurla con una persona dello stesso sesso, piuttosto che con centinaia del sesso opposto.

E' giusto che ci ricordiamo che, altrove, di omosessualità si muore. O si cessa di vivere, nel momento in cui ti vietano materialmente di amare.

Siamo tante, siamo donne, abbiamo o avremo figli: non dimentichiamoci, quando sarà il momento, di farci sentire quando, inevitabilmente, apprenderanno dall'ambiente esterno modi di dire e di pensare contrari al vivere civile. Quando ripeteranno a pappagallo espressioni di dileggio e offesa apprese all'asilo, a scuola, in cortile. Ci diranno e vorranno farci credere che è solo un modo di dire, ma non è vero.

Ebbi a scrivere, un tempo, che la parità tra i sessi è osteggiata anche dal modo di pensare al maschile: ci sono molte parole, anche che descrivono concetti importanti, che non hanno una forma al femminile. Ebbi a dire che finchè le leggi le fanno i vecchi maschi, alle donne non ne verrà mai nulla di buono. Ebbi a dire che il legislatore fa le leggi per suo uso e consumo. Di maschio. Tant'è vero che, nel dire comune, non esiste la legislatrice. E continuo a pensare che, finchè non avremo un modo neutro di esprimere i concetti, la bilancia non peserà mai dalla parte delle donne.

Che c'entra questo con la tolleranza verso le relazioni omosessuali? Forse nulla, forse tutto. Intanto, non dovrebbero essere tollerate. Dovrebbero essere risonosciute. Stop. E la parola ha un significato potente. Viene in mente Voldemort che non si può nominare invano. Così, ritengo che certi modi di dire debbano essere scoraggiati. Anche quando vengono usati fra amici per scherzo: sarà uno scherzo, ma instilla sottilmente l'idea che un fondo di verità, nel concetto in generale, ci sia. Non va.

E più che un commento è diventato un comizio. Me ne scuso sinceramente. Chi l'ha scritta e chi l'ha tradotta merigtavano di più, e di meglio. Posso dire a mia discolpa che la storia ha risvegliato sentimenti potenti. Onore al merito.

 

 



Risposta dell’autore:

Che altro dire se non che condivido pienamente i tuoi pensieri?

La "tolleranza" è brutto termine che sta cominciando a darmi sempre più fastidio, perché contiene in sé il fantasma di una supposta superiorità di chi dice di essere tollerante, ma in fondo non lo è.

Si tollerano le cose con cui non si può fare a meno di avere a che fare, per quanto spiacevoli. Le persone non vanno "tollerate" ma frequentate, conosciute, poi magari ci si rende conto che non sono in sintonia con noi, ma questo deve essere un passo successivo. Chi tollera se ne sta arroccato sulle sue posizioni senza minimamente aprirsi agli altri. O almeno, io la vedo così.

Cosa possiamo fare noi donne? Educare, sempre, soprattutto con l'esempio oltre che con le parole. Ho già avuto a che fare con commenti razzisti e ovviamente ripetuti a pappagallo da parte dei miei nipoti, ho risposto trattandoli da adulti, cercando ci parlare con loro e spiegare le cose; spero di aver seminato almeno un dubbio.

Non scusarti se è diventato un comizio, è bello potersi confrontare e scambiarsi idee e convinzioni. E così che cresce la coscienza sociale e individuale.

Comizio anche la mia risposta XD. Accetto l'onore al merito. Ly.

Di: Ernil (Firmato) - Data: 22/06/2011 23:22 - A: Like a gift

Ma ci sono parole? Non ci sono! ;_; Ecco come vengo accolta appena rimetto piede a NA... Questa storia è meravigliosa oltre ogni dire. Ti odio intensamente, appassionatamente...

Mi ha colpito in un modo che non so spiegare - forte come If you are prepared, è l'unico paragone che mi viene in mente. E neanche completamente corretto - questa trama è così inaspettata! Il mondo magico così barbaro e aggressivo, tutto sembra circondato di violenza e c'è un'atmosfera di cose sporche e sospetto. E' una storia infelice, infelice in così tanti modi... E sembra tutto così claustrofobico e opprimente e senza via di scampo.

Snape è bellissimo. Il suo potere, la sua distruzione interiore, è tutto così terribile; non mi viene in mente neanche un verbo italiano per descrivere questo arrotolarsi di dolore. Questa profonda assenza di giustizia e la stanchezza, e tutto. La guerra dentro e fuori.

Sono stati minuti incredibili da vivere con queste righe, e da molto, molto tempo non mi capitava di leggere qualcosa del genere. Grazie infinite per averla scovata e tradotta - rimani la mia pusher preferita, cara.

Ernil



Risposta dell’autore:

Ecco, adesso capisco che in fondo la mia ossessione per certe storie è ben riposta, vista la risposta che ricevo da voi e dal vostro apprezzamento. Il fatto è che di storie carine se ne trovano un sacco, di belle tante, di meravigliose poche. Modestamente a mio parere questa fa parte dell'ultimo gruppo, e quando mi prende la smania di tradurre a tutti i costi, il mio istinto che ci sa fare parecchio mi mette sulla strada giusta.

Hai ragione, Snape è bellissimo, distrutto eppure integro, desolato e solo ma unico, enorme, si erge come un gigante su questa umanità oscura e meschina, tanto superiore, lui, da arrivare ancora una volta a proteggere Harry perché in fondo, credo, lo riconosce quasi come suo pari, nonostante il disprezzo che gli dimostra a parole mentre comunque lo paragona ad altri grandi maghi.

L'unica speranza è che un po' della grandezza e della dignita di Snape siano filtrate in Harry, e secondo me quell'ultima scena in prigione prima dell'esecuzione sta ad indicare proprio questo: il recupero della dimensione umana e caritatevole che il mondo magico non ha più.

Sono ultrafelice di essere la tua pusher, e che tu ami IYAP come me. Sì, hai ragione, in un certo qual modo questa storia rimanda a quella, forse per il senso di ineluttabilità e sicuramente per la dignità e la caratura che le autrici sono riuscite a regalare ai personaggi.

La tua pusher ringrazia infinitamente per questo commento da incorniciare. Ly.

Di: nefene (Firmato) - Data: 22/06/2011 14:39 - A: Like a gift

Tu traduci queste storie e io rimango sempre senza parole.
E ogni volta - ogni singola volta - passo stile carro armato su ogni avvertimento o dicitura di pairing. Carro armato che mi distrugge emotivamente, ma so che "ne varrà la pena".

Questa storia è stupenda, e ho davvero poco da dire, perché credo sia tutto lì, nero su bianco, tra una riga e l'altra, tra un gesto osato e uno trattenuto, tra parole dette e non dette.
E' tutto lì, incredibilmente doloroso, poetico, intenso. Ti strizza il cuore, ma ancor più la mente: vi è la dura razionalità in tutto ciò, e questo a me fa molto peggio di una violenza fine a se stessa e descritta. Vi è un dolore che è opprimente e buio.

E' una storia sul dolore, e laddove la storia sul dolore di Frayach era sulla capacità di riprendere a vivere e respirare, questa è sulla disillusione di poterlo fare.
Harry sembra un bimbo. Un bimbo che scopre il mondo, i desideri, i colori. C'è luminosità nel suo sguardo, nelle prime righe.
E poi vi è l'occhio ingenuo, inconsapevole, speranzoso, che si apre sulla realtà, scoprendo che ciò che lo circonda non è ciò che credeva. Che le persone (come lui lo chiama) non sono chi lui credeva.

E' tutto estremo, eppure realistico. Parte di una nostra storia e di una storia ancora attuale nel mondo. Questa negazione alla libertà di amare e quindi anche di pensare e vivere è terribile.

Meravigliosa. Nelle parole. Nei personaggi. Nello sviluppo.
Non posso fare altro che ringraziarti (come sempre) per questa traduzione, tra l'altro impeccabile.
L'unico dispiacere è questo "autore anonimo".



Risposta dell’autore:

Tesoro, pensa che io, non so perché, ho il lanternino per queste storie. Sembra che le vada a cercare, ma questa è stata veramente un caso, e devo dire che nonostante tutto mi fa piacere averla scovata.

Non posso far altro che concordare con te, soprattutto sulla parte della razionalizzazione. Persino quella di Snape, che preferisce la morte all'esistenza che ha condotto fino ad allora, e non sono certa che la preferisca solo per le brutture e le torture che ha dovuto subire. Forse non è più in grado di sopportare oltre la solitudine e la consapevolezza che sarà sempre solo. Ecco, è questa la cosa tremenda, e che Snape fa notare a Harry, "Avrai la consapevolezza di come potrebbe essere." Terribile.

Ho cercato di fare del mio meglio nella traduzione, nonostante questo c'erano ancora un sacco d errori (che ho già corretto XDD) che non avevo visto. Shame on me!!!

Purtroppo l'autore preferisce restare anonimo e non sai quanto mi spiace, ma dobbiamo rispettare i suoi desideri.

Ti abbraccio forte. Ly.

Di: LadyCroix (Firmato) - Data: 22/06/2011 13:21 - A: Like a gift

Grazie mille per aver tradotto questa storia, è semplicemente bellissima.
Non sono una amante delle Snarry, ma sono aperta a qualunque coppia e a qualunque fanfiction, purché sia scritta bene. E questa è scritta (e tradotta) davvero benissimo.

Si perde quasi la concezione di star leggendo un testo in inglese, è davvero una buonissima abilità. E' un peccato che l'autore sia rimasto anonimo. Sicuramente avrei cercato qualcosa di suo in lingua e lo avrei letto.

In ogni caso, grazie davvero! Una storia lunga, drammatica, appasionante e cruda.
I personaggi erano resi benissimo.

Grazie ancora, grazie, grazie.
Un bacio (:



Risposta dell’autore:

Grazie dei complimenti. Lo so che il pairing è lontano dal gusto di molti, ma io ho imparato ad amarlo parecchio, direi che se non sta alla pari con le Drarry, per me, ci va un bel po' vicino.

Già, una storia cruda, di quelle che non fanno sconti, quelle che piacciono a me, insomma; dove alla fine, come spesso nella vita, non vince nessuno.

Un bacio a te. Ly.

Di: lucluc (Firmato) - Data: 22/06/2011 13:18 - A: Like a gift

Inizialmente, avevo deciso di non leggere questa storia, per vari motivi: in primo luogo, sono un cuore di panna, e l'avvertimento "morte di un personaggio principale" mi terrorizza, tutte le volte che leggo storie del genere poi passo il quarto d'ora successivo a nascondermi, in casa, per non far vedere che ho gli occhi gonfi come due palle da tennis; per sencoda cosa, anche gli altri avvertimenti mi avevano un po' tenuta alla larga, sempre per il solito motivo; come ultima cosa (ma, in effetti, è la meno importante), non amo molto il pairing, anche se ormai leggo un po' di tutto e mi sono liberata del "paraocchi-drarry"...più o meno ^__^.

Visto, però, che mi è successo tantissime volte di leggere e amare una storia che, inizialmente, non volevo leggere a causa dei miei "pregiudizi", ho deciso di buttarmi...e, come al solito, mi sono accorta che mi sarei perso qualcosa che vale assolutamente la pena di leggere.

Ti chiedo scusa se non scriverò un commento ne' molto articolato, ne' molto "profondo", ma sono ancora piuttosto scossa. Alla fine della storia, non mi sono ritrovata a piangere disperatamente come per altre death che ho letto ma, paradossalmente, stavo molto peggio. Ho ancora un magone immenso e i brividi dall'angoscia che mi ha trasmesso questa storia. Anch'io, come te, mi sono disperatamente innamorata delle righe finali, della loro dolcezza e della loro immensa tristezza.

L'intera storia è angosciante, un po' strana, anche...diciamo che, fino alla fine, non avevo capito nulla, non avevo capito fino in fondo il motivo per il quale Harry dovesse "stare attento", o tutti i discorsi tra Kingsley e l'Auror sul fatto che Piton fosse l'amante di Malfoy...ho letto l'intera storia con un crescente senso di inquietudine perché, onestamente, non mi aspettavo proprio che il problema di fondo fosse l'omosessualità e come essa viene vista nel Mondo Magico, forse perché ormai sono abituata al fatto che quel mondo venga sempre descritto come tollerante, nelle fiction, oppure al fatto che la questione venga semplicemente ignorata. Ci sono rimasta malissimo, quando ho capito...perché, davvero, è una cosa terribile, non poter amare liberamente a causa dell'ignoranza e dei pregiudizi. E' davvero inimmaginabile.

Insomma, ho scritto un commento contortissimo solo per dirti che questa storia mi ha davvero toccata, con la sua tristezza e anche coi suoi momenti di dolcezza, che sono splendidi in contrasto con tutto l'orrore e la crudeltà che permeano l'intera atmosfera della storia. Mi ha fatta riflettere, oltre che emozionare.

Insomma, grazie per aver tradotto questa storia, e per averla condivisa con noi.

Spero tu abbia capito qualcosa di quello che volevo dirti, quando una storia, come questa, mi colpisce e mi turba non riesco a esprimere coerentemente quello che provo e che penso, è tutto un groviglio confuso di impressioni ed emozioni.

Un bacio!



Risposta dell’autore:

Ho capito benissimo tutto e ti ringrazio di aver lasciato un tuo pensiero, perché quel che le storie devono fare, a volte, è anche far pensare, far riflettere. Se smuovono i sentimenti di tanti, allora hanno raggiunto lo scopo, sono diventate universali e universalemente comprensibili.

Ah, le righe finali: le ho lette piangendo come una scema, lo confesso, con un magone assurdo, e sono le prime che ho tradotto, volevo assaporarle sulla lingua ancora prima delle altre. Ce n'erano addirittura due versoni, entrambe giuste, ma la scelta è stata dettata dall'impatto psicologico della versione definitiva. Non su di voi, su di me... Sono contorta così...

La trama poi mi ha colpito proprio per questa visione ribaltata e molto più realistica del solito. E' una storia pensata, sofferta e vissuta.

Io ringrazio di nuovo te del commento e... alla prossima. Ly.

 

Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Skin designed by Sally Anderson
Google
 

 

DISCLAIMER: © di NocturneAlley.org. Nocturne Alley è online dal 29/02/2004. Tutto il materiale che troverete su questo sito, tranne dove indicato diversamente, è opera dell’amministrazione. Le Fan Art e le Fan Fiction, così come le traduzioni, appartengono ai rispettivi autori e traduttori.

Creative Commons License
Tutti i contenuti del sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. Qualsiasi utilizzo, compresa la pubblicazione, l'archivio su altri siti, la recensione su siti pubblici eccetera, va concordato con i singoli autori, traduttori o fanartist.

Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti delle storie.
Harry Potter e tutti i personaggi della saga sono di proprietà di JK Rowling e di chiunque ne possieda i diritti. Nessuna storia pubblicata ha alcun fine di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
ATTENZIONE: tutti i personaggi di ogni storia sono MAGGIORENNI, immaginari e non hanno alcun legame con la realtà. Qualsiasi nome e riferimento a fatti o persone reali è da ritenersi ASSOLUTAMENTE casuale.
Lo script di Nocturne Alley è eFiction ed appartiene ai suoi creatori.
La traduzione di eFiction è stata realizzata dal team di Immaginifico (e modificata dall'Amministrazione di NA).
Gli avatar appartengono a PotterPuff.



Termini di Servizio | Regole