efictionefiction
efictionefiction
efictionefictionefictionefiction
eFiction
Switch Skins

Navigation


Sfoglia per


Contenuti


Recently Added
The cuddle affair di Egle Nc17
“Quali sono gli effetti dell’incantesimo?” chiese Ron. Quando...

A furry cupid di Egle Pg15
Papà mi è piaciuto subito. L’ho visto arrivare attraverso...

Black soul di SerinaNoy R
Cosa accade dietro le porte chiuse? Quando le luci si spengono e rimane solo...

Shadows on a moonless night di Egle Nc17
Draco Malfoy è professore di Pozioni ad Hogwarts quando il passato getta...

the Leather Godfather - un padrino tutto in pelle di Bathilda Nc17
Harry, un adolescente nell'età delle prime scoperte, va a vivere con...

No sex. It's a boy di SerinaNoy Nc17
Secondo sequel di "No sex. We are english" continuano le avventure/disavventure...

Tabacco, Segreti e Colpi di Bastone di Bathilda Nc17
"Dal tono esatto della tua risata per la facezia di un amico al sapore...

Notte fonda di white_moon_night Pg
Harry sta ascoltando "Talking to the moon" di Bruno Mars. 

Mi manchi di white_moon_night Pg
Harry scrive una lettera a Sirius. 

Il premio del Mangiamorte di krystarka Nc17
Nel Mondo Magico gli Omega sono un argomento tabù. Nessuno ne parla...



Story of the Moment
What Men Want di Lux Pg15
Signori e signore non ho parole per descrivere quello che ho scritto. Va letto e...


Aderiamo



Adsense


Commenti per Burdens (di Hijja)
Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Di: Bea_18 (Firmato) - Data: 19/05/2019 22:35 - A: Burdens

LETTA <3

Di: Lyrael (Firmato) - Data: 29/12/2013 01:08 - A: Burdens

Mi sa proprio di averla letta quando la pubblicasti, ma probabilmente mi aveva lasciato così tanto l'amaro in bocca (ero ancora innocente e fiduciosa nell'intima bontà di Silente, allora...) che non ero nemmeno riuscita a pensare un commento decente.

Siccome adesso sono cinica e scafata, mi spertico in lodi per la bellezza della storia.

Ah, che maestria, che meraviglia di gioco perverso è riuscita a immaginare Hijja, con questa forzata condivisione d'anime: una separazione più dolorosa di quanto Tom ammetterebbe mai, un finale degno di una storia in cui i supposti buoni non vengono perdonati (il vecchio di cui sopra, meravigliosamente definito da quella frase di Tom sullo scintillio degli occhi e l'aura di presunta benevolenza), i supposti cattivi sono presentati quasi come più onesti degli altri, il povero allocco nel mezzo (Harry) si prende la sua incredibile rivincita spiazzando tutti, fino all'ultima riga, soprattutto colui che avrebbe dovuto odiare di più.

Insomma, davvero certe storie si apprezzano di più quando si diventa meno fan e più critici. Questa è una di quelle. 

Splendida traduzione, e immagino davvero senza fatica la complessità dell'originale. Apprezzo anche molto che tu non sia voluta rimanere ossessivamente legata all'originale, se una traduzione non strettamente letterale rendeva meglio. Un traduttore in certi casi deve saper riportare lo spirito senza tradirlo, anche a costo di variare leggermente il testo. Dipende moltissimo dall'autore primario, ma che dire, in questo caso un ottimo lavoro, oltre che un piacere da leggere. Ly.

Di: Woland (Firmato) - Data: 23/08/2012 16:50 - A: Burdens

Oddio. Non avevo mai letto una storia del genere! E' così...Oddio.

Meravigliosa,veramente. E complimenti per la traduzione, è ottima!

Woland.

Di: Ecate (Firmato) - Data: 15/05/2012 15:34 - A: Burdens

Oook. Adoro le tinte fosche di Hijja ma la conoscevo più che altro come autrice di Harry/Lucius...so che ha scritto molte OS e se ci sono delle Harrymort vado subito a cercare, cavoli! Che emozione leggere questa, è una delle cose migliori in cui incappo da parecchio tempo... Dunque, cosa dire? E' tutto così misurato, IC, insinuante e perfetto che mi mancano le parole adatte. Il filone narrativo di "Voldy nel corpo di Harry" offre sempre molti spunti e qui...qui... *___* Ok credo che me l'andrò a leggere subito anche in lingua e intanto complimentissimi alla traduttrice.

Di: Latis Lensherr (Firmato) - Data: 20/04/2012 01:04 - A: Burdens

Non ci sono parole per descrivere questa storia. Non ne trovo di abbastanza belle.

E' stupendo. Perfetto. Magistrale.

Un lavoro assolutamente incredibile. E' riuscita a lasciarmi sconvolta; mi ha fatto sorprendere; mi ha intenerito e mi ha fatto trattenere il fiato più volte. C'è tutto. Tutto ciò che si può chiedere ad una ff.

Mi è piaciuta ogni cosa: Lord Voldemort così perfidamente scaltro; Harry forse troppo leale e nobile, eppure capace di reazioni normali ed umane allo stesso tempo. Mi è piaciuto addirittura Silente in versione "un poco poco infame" ^^

E' un lavoro bello, bellissimo. E, davvero, vorrei averlo scritto io.

I miei più sinceri complimenti all'autrice e alla traduttrice, che ha permesso a persone come me - profane della lingua anglosassone - di poter avvicinarsi a cose così splendide.

 

Un bacio. Latis. 

Di: flopi (Firmato) - Data: 15/03/2011 21:28 - A: Burdens

Bella davvero

grazie d averla condivisa con noi



Risposta dell’autore:

A te! ^^

Di: nefene (Firmato) - Data: 04/02/2011 15:48 - A: Burdens

Credo che la mia capacità di commentare decentemente sia totalmente azzerata da questa storia. L'ho adocchiata e messa da parte, in attesa, perché mi fido del tuo gusto, e infatti non mi ha deluso affatto. La traduzione è ottima, si vede che hai lavorato tantissimo - non credo fosse facile, affatto, per stile, contenuti, anche lunghezza comunque consistente - e si legge stupendamente (ci saranno 2-3 errorini di battitura, una briciola).

Credo che questa storia sia la vera essenza di un discorso che si faceva in guferia tempo fa - quello sul fatto che nel fandom inglese osano di più, lasciano più libera la fantasia. E' una storia incredibilmente intelligente, sottile, amara. Introspettiva in un modo che mi ha lasciata più di una volta stupefatta - e l'intensità di certi momenti, che sembra di spiare davvero dall'interno, come da un buco della serratura.

Straordinaria, grazie di averla condivisa con noi, e di tutto il lavoro che hai fatto!

Un bacione

nefene



Risposta dell’autore:

Credo che questa storia sia la vera essenza di un discorso che si faceva in guferia tempo fa - quello sul fatto che nel fandom inglese osano di più, lasciano più libera la fantasia.

Guh, concordo assolutamente e pienamente. >___< Non so perché, ma in Italia è più probabile trovare una bella storia su un argomento comune che una storia su un argomento bizzarro, insolito, inaspettato. Ci sono dozzine di autori madrelingua inglesi che giocano su trame articolate, distopie, what if...?: in Italia ci buttiamo sull'introspezione e sui punti di vista, lì lavorano sugli eventi.

Ti ringrazio davvero per l'opinione sulla traduzione: è stato un lavoro lento e lungo, ma non rende neanche un decimo di quel che è la storia originale!

Un bacio,

ECGordon

Di: duedicoppe (Firmato) - Data: 27/01/2011 11:17 - A: Burdens

Si ringrazia per i ringraziamenti ma niente di che, davvero. Si ritorna perché... perché a rileggere si cristallizzano un po' di quelle semi-idee che al primo giro non ero in grado di gestire.

Il modo in cui dentro di sé lo chiama "il mio Harry" ben prima di incontrarlo su quella duna, già quando lo minaccia di fargliela pagare per aver tentato di farlo sentire un (di trasformarlo in) crudele e vendicativo stupratore. Col tono di voce di chi lo sta già facendo da tempo, così tanto tempo che chiamarlo "il mio Harry" gli pare del tutto naturale.

"Come lui, io sarei potuto sopravvivere con la colpa, così come avrei potuto sopravvivere con la sfuggente fitta di dolore alla perdita di una voce che era stata parte di me così a lungo – troppo a lungo. L'unico che non avrebbe potuto vivere né con la colpa né con il dolore giace morto ai nostri piedi." Voldemort, se tu fossi davvero ciò che col mondo e con te stesso sostieni di essere, non troveresti colpa, in queste tue azioni, soltanto gloria. Non troveresti dolore, soltanto rabbia.

"“Ah, sai. Onore Grifondoro e roba del genere.” Guarda in basso come se fosse affascinato dal piede che ha in grembo. “Non volevo mai più rivederlo.”" Non lo conosci ancora abbastanza, dopo cinque anni? questo è il tipico modo sfuggente che adotta quando altri mentirebbero, dire una verità per nasconderne altre. Non è per quello che è venuto a morire senza aspettare i rinforzi; è venuto perché sapeva che, se avesse aspettato, saresti stato solo tu a morire. Se fosse solo eroismo e disperazione, se avesse semplicemente deciso di chiudere col mondo oltre che con il suoi doveri, perché non correre avanti senza di te, a ritrovare quello che ha perso come compensazione a ciò che ha dovuto rinunciare? Genitori, amici, Sirius...eppure, a quanto pare, il suo modo per andare avanti era aspettare te.

Ecco, Marta Gordon, si capisce un po' meglio che gli Hufflepuff come me hanno reazioni emotive eccessive e incontrollabili e deliranti? Mi piace Una notte sul Monte Calvo, trovo rilassante la Danse Macabre, trovo confortante Burdens, andamento e finale. A te ha spezzato il cuore, questa storia. A me lo riaggiusta.



Risposta dell’autore:

Io sono una cuordiburro mollicciosa: mi basta che qualcuno minacci (minacci, eh! mica lo faccia sul serio!) di raccontarmi di dolore, morte e rimpianto, ed io mi sciolgo. Non mi spiego il fatto di riuscire a scrivere angst senza sentirmi strizzare il cuore, visto che, quando ne leggo, mi trasformo in una fontana. In questo caso, traducevo e piagnucolavo sulla tastiera.

Una notte sul Monte Calvo... brrrrrr! Ero piccina la prima volta che l'ho sentita, alla conclusione di Fantasia, e certe volte ancora mi sogno la musica e il demonio che esce dal monte. Terribile! x°D

Quando ho letto per la prima volta quel "my Harry" nell'originale, mi è presa una strizzata al cuore. Era dolorosissimo: era qualcosa di personale, qualcosa che trasformava l'odio - intimo, ma odio - in qualcosa d'altro, in un rapporto troppo stretto per essere costruito solo sul desiderio di sopravviversi e di distruggersi. Indica conoscenza, indica un legame. Quella frase che hai scritto, sulla colpa, sul dolore... mentre la traducevo mi chiedevo se non sarebbe stata meglio tradotta con un "sarei potuto sopravvivere alla colpa": ma non avrebbe avuto lo stesso significato. Sopravvivere alla colpa è un passare oltre, un superare; sopravvivere con la colpa è un qualcosa che ci si trascina dentro e dietro per sempre, ed è a quello che Harry non potrebbe resistere.

E' bellissima l'interpretazione che dai alla scelta di Harry di affrontare Voldemort da solo: devo dire che non l'avevo vista così profondamente, che l'avevo interpretata solo con un desiderio di rendere l'ultimo duello una cosa solo per lui e per sè, com'era giusto che fosse.

Ora che ho letto questo tuo commento ho di nuovo voglia di piagnucolare un po' sulla storia. @.@ Io non dovrei tradurre queste cose: dovevo continuare con l'allegra Finder's Fee, che mi faceva ridere e sentire contenta. Guh!

Di: duedicoppe (Firmato) - Data: 25/01/2011 19:51 - A: Burdens

è davvero bella, grazie per esserti sobbarcata il lavoro. solo un appunto: considerata la questione Rosengarten, penso che invece di "pietra rosa" dovrebbe esserci "rosa di pietra", no?

quanto ai sentimenti - quelli contenuti e quelli che provoca...facciamo che quoto Xhu e mi zittisco, al momento non sono molto in grado di dilungarmi. solo che, solo che... io sono io e io sono pazza, èassodato, ma non riesco - non riesco e non riesco e non riesco - a trovare angst una storia in cui è così terribilmente impossibile la solitudine.



Risposta dell’autore:

Grazie mille per la segnalazione della rosa di pietra! Sinceramente, non mi era neanche passato per la testa: pensavo che con "pietra rosa" si intendesse un particolare tipo di roccia, non un'aggregazione.

Quello che personalmente io ho trovato dolorosissimo nella storia è l'impossibilità: tutte le cose mancate da Harry, che non può averne neanche una per sé e che rinuncia a tutto, un po' alla volta, per il proprio dovere. Insomma, mi ha spezzato il cuore. ç.ç

Di: xhuxhuxhu (Firmato) - Data: 25/01/2011 18:51 - A: Burdens

Mi ha lasciato senza parole perchè è qualcosa di così "originale" che non so che dire...

Posso solo ammettere che mi è piaciuta moltissimo e che mi ha commosso, sebbene non sia proprio questa la definizione appropriata. Diciamo che mi ha fatto provare una strana angoscia, mista a ribellione, tristezza e "stasi".

Insomma mi sembrava quasi di essere anche io sospesa in una mente sconosciuta.

Il finale poi...quello si che è bellissimo. Insomma, vuoi che Voldemort è un non-umano per molti sensi, vuoi che ha odiato Harry per anni, vuoi che non è in grado di amare...ma alla fine qualche sentimento l'ha provato eccome! E per me (eterna romantica) è una forma di amore. Insomma alla fine si era affezionato a Harry e molto probabilmente ha provato anche del rimorso per averlo ucciso, tanto da accettare così serenamente qualcosa da cui era sempre fuggito (la morte).

Il vero colpo di scena invece è Silente. Non l'ho mai odiato così tanto come in questa fic e alla fine ho pensato qualcosa tipo (nella versione censurata ti assicuro) :"vecchiaccio schifoso, lurido traditore, manipolatore bastardo spero che tu patisca una vita d'inferno e che il rimorso ti mangi il fegato!" coff coff

Insomma in questa storia mi appare più senza sentimenti Silente che Voldermort. Non ho mai incontrato un Lord più canon, ma allo stesso tempo umano di questo. Di solito nelle Harry/Voldemort o lo trasformano in una mammoletta innamorata e lo fanno diventare assolutamente OOC, oppure in un personaggio senza alcun fascino che violenta Harry senza un perchè, un percome o altre spiegazioni e ambientazioni plausibili.

Quindi si...la fic mi ha sorpresa in un modo così positivo che, ripeto, sono senza parole. Per la prima volta non riesco a spiegare con chiarezza le emozioni che una storia mi ha suscitato. E' tutto un pò nebuloso e mischiato.

Comunque ti ringrazio immensamente per averla tradotta e dato che hai detto di non farlo molto spesso, ti rassicuro dicendoti che, per me, in italiano (a parte un pezzettino iniziale) fila molto bene e che il tuo lavoro mi lascia pienamente soddisfatta.

Alla prossima spero. Se scopri un'altra chicca di questo tipo non esitare a tradurla, ti aspetterò anche per mesi!!!



Risposta dell’autore:

Innanzitutto vorrei dirti che condivido pienamente la reazione a Silente. x°D Mentre finivo di leggere la storia, la prima volta, gliene ho dette di tutti i colori. Mi era già capitato di leggere store in cui il Preside non ci fa una bella figura, ma in questa... in questa è veramente terribile! Guarda, quasi risulta più simpatica Bellatrix, ed ho detto veramente tutto!

Ugualmente, sono d'accordo con te sulla figura di Voldemort: lo trovo assolutamente in linea con il personaggio dei libri. E' manipolatore e crudele, e indifferente praticamente a tutto; è un essere asessuato per gran parte della storia, più affascinato dal potere, e ancor più dalla conoscenza; e le sue reazioni ad Harry sono, malgrado questo, tremendamente umane e tremendamente commoventi, soprattutto grazie all'invenzione meravigliosa delle anime legate e della Fenditura delle Anime.

Sarei felicissima se avessi modo di segnalarmi qual è il pezzo che non ti scorre, così che io possa provare a migliorarlo: l'originale di questa storia è talmente bello che mi spiacerebbe non fare un lavoro del tutto soddisfacente.

Grazie ancora,

Marta/ECGordon.

Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Skin designed by Sally Anderson
Google
 

 

DISCLAIMER: © di NocturneAlley.org. Nocturne Alley è online dal 29/02/2004. Tutto il materiale che troverete su questo sito, tranne dove indicato diversamente, è opera dell’amministrazione. Le Fan Art e le Fan Fiction, così come le traduzioni, appartengono ai rispettivi autori e traduttori.

Creative Commons License
Tutti i contenuti del sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. Qualsiasi utilizzo, compresa la pubblicazione, l'archivio su altri siti, la recensione su siti pubblici eccetera, va concordato con i singoli autori, traduttori o fanartist.

Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti delle storie.
Harry Potter e tutti i personaggi della saga sono di proprietà di JK Rowling e di chiunque ne possieda i diritti. Nessuna storia pubblicata ha alcun fine di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
ATTENZIONE: tutti i personaggi di ogni storia sono MAGGIORENNI, immaginari e non hanno alcun legame con la realtà. Qualsiasi nome e riferimento a fatti o persone reali è da ritenersi ASSOLUTAMENTE casuale.
Lo script di Nocturne Alley è eFiction ed appartiene ai suoi creatori.
La traduzione di eFiction è stata realizzata dal team di Immaginifico (e modificata dall'Amministrazione di NA).
Gli avatar appartengono a PotterPuff.



Termini di Servizio | Regole