efictionefiction
efictionefiction
efictionefictionefictionefiction
eFiction
Switch Skins

Navigation


Sfoglia per


Contenuti


Recently Added
La profezia del cerchio scarlatto di Jenevieve Nc17
Pochi anni dopo la fine della guerra, Harry è il più giovane Auror...

Nose to the Wind by Batsutousai di krystarka Nc17
Anche se Harry si era accontentato della sua seconda vita, questo non gli aveva...

Jade Green Eyes (by Jendra) di Cici Nc17
Harry trova un modo per nascondersi da un mondo che vuole troppo da lui. La...

Autumn di Lux Pg13
"Harry sorrise rilassato sedendosi sulla panchina di plastica al suo fianco...

Nexus et Numen di Jack_Thanatos R
Quasi tutti i maghi e le streghe del mondo pensano che solo le persone dotate...

Quindici quindicenni di Bathilda Nc17
Un universo omegaverse un po' diverso dal solito, istinti animali, relazioni...

the Leather Godfather - un padrino tutto in pelle di Bathilda Nc17
Post libro 4, Sirius viene assolto e Harry va a vivere da lui. Nonostante Voldemort...

I Walk the line di Lux Nc17
Quando il giovanissimo mago sollevò il capo, il cacciatore poté...

Le Relazioni Pericolose di Ade e Ares Nc17
Harry Potter è un affermato Auror, felicemente sposato con tre bambini...

Hateful di howdigetsofaded Pg
Draco semplicemente pensava che a Potter piacesse la loro competizione, e anche...



Story of the Moment
Our little sweet dream... di EvilKisses Nc17
Una Harry/Draco e sulla loro vita di coppia! Si parla delle peripezie che i...


Aderiamo



Adsense


Commenti per Sing for Absolution
Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Di: BreesballataMalfoy (Firmato) - Data: 28/08/2007 02:23 - A: A starlight in the gloom.

Le mie lacrime vincono su tutto. Se speravo di lasciare un commento decente, bè se lo speravi anche tu, questo resterà solo un sogno. Io, non voglio nascondermi dietro la scusa delle lacrime, solo perchè ho paura di mostrare cosa ho provato leggendo. Bene, ho provato rabbia, perchè, cazzo, sto mondo è una merda Sirius, ed è inutile cercare di cambiarlo. Ho provato tristezza, tanta, troppa, intensa, svogliata eppure sagace e attenta, perchè l'amore non vince, no, non qua, nelle favole forse. E infine vuoto, vuoto immenso, il vuoto che c'è nel cuore di chi sa, di chi sa, e soffre, perchè non basterà leccare qualche culo o romperlo, in questo caso. Che a volte tornare a casa non è poi così facile. Che ci sono scelte che ci portano a sbagliare, che ci sono cose che perdi e che non tornano. E ci sono paure che di notte ti prendono il cuore e ti fanno rabbrividire, che ci sono lacrime che scoppiano all'improvviso, che non sai spiegare. Cara Linda, l'uomo, alla fine, soffre sempre.

Risposta dell’autore: Grazie. Grazie per questo commento PIENO e completamente giusto. E' proprio così, l'uomo soffre sempre, e, a volte, non è nemmeno giusto. Come nel loro caso. Non era giusto.
Grazie, Bree.
Un bacio.

Di: BreesballataMalfoy (Firmato) - Data: 22/08/2007 18:18 - A: A starlight in the gloom.

Fa male...non sono pronta a commentare decentemente questi capolavori...farò i conti con tutte le sensazioni che mi si affollano in mente e ti darò due commenti decenti, per questa e per Falling...perdonami...ma così non riesco...

Risposta dell’autore: Fai con calma, davvero. Capisco come ti senti.
Grazie di aver letto, significa già molto.

Di: HoLLende (Firmato) - Data: 22/08/2007 02:37 - A: A starlight in the gloom.

ç____ç Bellissima.



Risposta dell’autore: ♥♥♥
Grazie mille.

Di: Hendora (Firmato) - Data: 21/08/2007 19:13 - A: A starlight in the gloom.

Ci ho messo solo 10 tentativi per leggere questa storia. Un paio per la trama, un altro per le note e mi sono bloccata sul primo paragrafo almeno 6 volte prima di incamerare abbastanza aria e coraggio. Quando l'hai pubblicata mi ero categoricamente rifiutata di avvicinarmi, ma dopo ieri non aveva più senso rimandare.
Ma se ieri c'erano lacrime e rassegnazione, oggi sale la rabbia e la frustrazione.
La reazione più immediata è stata infantile, pestare i piedi e chiedere, urlare "Perché?".
Perché le loro vite devono essere un gioco? Oramai io immagino una scena stile "Il settimo sigillo" con Silente e Voldemort che giocano a scacchi. Con tutti loro come pedine.
Perché Peter deve tradire? Come può tradirli? Non la causa, ma loro. I suoi amici, la sua famiglia. Come può avere la forza di distruggerli tutti?
Perché Sirius non si fida? Perché l'esasperazione, il dubbio, la sfiducia, l'ira vincono sempre? E perché l'amore non vince mai?
Perché Remus non parla? Perché la sincerità deve essere tanto difficile e il rancore deve covare dentro fino all'inevitabile rottura?
Perché dai migliori propositi devono nascere sempre gli errori peggiori?
Perché essere disposti a dare la vita per qualcuno non basta a salvarlo?
Perché fino all'ultimo si deve vivere di illusioni? E perché nonostante le continue, ripetute, inesorabili cadute queste continuano a riformarsi soltanto per venir nuovamente infrante?
Riecheggia nella mia mente Leopardi "All'apparir del vero tu, misera, cadesti", ma nonostante la consapevolezza si ricade sempre nello stesso errore, la speranza.
E visto che sono in tema di citazioni, gli eroi, sempre che la categoria esista davvero, potranno essere tutti giovani e belli, ma sono anche, inevitabilmente, carne morta.



Risposta dell’autore: Quanto hai ragione. Ci hai preso in pieno con l'immagine di Silente e Voldemort che giocano a scacchi, è a dir poco perfetta per descrivere la situazione. E' così che la vedo, ormai. Silente mi fa una rabbia indicibile, guarda, più di Voldemort, perché lui dovrebbe essere dalla loro parte, ma, invece, non muove un dito per salvarli, non fa nulla.
Grazie per aver letto, davvero, per aver scelto di condividere questo dolore e questi perché. Fanno male, lo so.
Un bacio.

Di: vahly (Firmato) - Data: 20/08/2007 22:46 - A: A starlight in the gloom.

ç_ç oddio, l'ho letta per poter capire bene "Falling from your grace"... e mi ha distrutta. Perchè è perfetta, reale, coerente, e maledettamente vera... i personaggi sono veri,le situazioni, i sentimenti... amo il modo in cui scrivi, in cui le tue parole mi entrano dentro. Sai descivere la sofferenza, l'angoscia, e miriadi di altre emozioni come in pochissimi altri sanno fare. Non so davvero cosa dire, se non che questa one-shot mi ha lasciato qualcosa, dentro. E' qualcosa che fa male, è vero, ma sono davvero contenta di averla letta.
E' bellissima.

Risposta dell’autore: Grazie per averla letta e per il commento. Sia Sing che Falling significano molto per me, perché costituiscono il risultato di qualcosa su cui ho ragionato per mesi e mesi. E sono contenta del risultato.
Grazie per i complimenti, davvero grazie.

Di: marty_rurulove (Firmato) - Data: 12/07/2007 19:03 - A: A starlight in the gloom.

non posso crederci.
dio, no, non posso crederci.
non posso credere a quanto questa interpretazioni fili e sia spaventosamente coerente.
e soprattutto non posso credere al dolore che una decisione sofferta come questa ha causato.
cielo, non riesco neppure a commentare decentemente, devo andare a rinchiudermi da qualche parte per ragionarci su.
sei grande, comunque, cialy.

Risposta dell’autore: Argh, non mi merito tutto questo ç_ç
Il dolore, sì, è tanto, tantissimo, purtroppo.
Grazie Marty. ♥

Di: slayer87 (Firmato) - Data: 11/07/2007 17:29 - A: A starlight in the gloom.

no, finisce cosi... comunque è carina. complimenti!

Risposta dell’autore: Fosse per me, continuerebbe anche. Ma qualcuno (leggi: la Rowling) ha deciso così. E io mi attengo ç_ç
Grazie dei complimenti ^^

Di: erichan89 (Firmato) - Data: 11/07/2007 15:00 - A: A starlight in the gloom.

Non sono una grandissima fan di questo pairing, ma questa storia è... bella, intensa, triste e poi il mix violenza-sesso mi è sempre piaciuto quindi.. Complimenti!

Un bacio!

Erika.



Risposta dell’autore: Grazie mille. E' un piacere averti fatto apprezzare comunque la storia, nonostante il pairing.
Un bacio ^^

Di: boll11 (Firmato) - Data: 11/07/2007 14:11 - A: A starlight in the gloom.

Sai una cosa?
Leggendo questa storia mi è montata una rabbia assurda per un motivo che a te sembrerà stupido e che forse neanche volevi raccontare, ma che mi giganteggia davanti come un faro.
Tutti fanno parte di un piano e Sirius è messo bellamente da parte.
Nessuno gli dice nulla.
Lui non fa parte di un piano.
Personaggio poco utile questo Black iroso, spaccone, gigione.
L'unica volta che da il suo contributo sappiamo come finisce.
Ora, io non dico che nella tua storia o in quella della Row, sia esattamente così, ma io tendo a vederla così.
Sirius, gli altri, lo vedono come un allegro rompiballe sempre tra i piedi.
Ecco, quello di cui non ci si può fidare.
Ca**o, ma parlare?
E' vietato?
Se c'è una cosa su cui giurerei e che Sirius morirebbe pur di svelare certi piani.
E questa è una cosa che mi ha fatto sempre incavolare.

La tua storia mi è davvero piaciuta, sul serio.
Se è riuscita a suscitarmi rabbia, vuol dire sicuramente questo.
Mi piace la tua caratterizzazione dei personaggi, mi piace questo tuo dividerli in brevi paragrafi.
E cosa incredibile, la canzone citata nel titolo è la mia preferita dei Muse (anche se sono tutte belle)!
Adoro quella canzone.
Beh, dopo questa sequela di parole senza senso mi ritiro.
Grazie per la lettura.
A presto.



Risposta dell’autore:

No, ti assicuro, il motivo non mi sembra stupido.
Non è proprio quello che volevo comunicare, però. Piuttosto, me la sono presa con Silente, con lui e i suoi maledetti piani, che organizza sempre alle spalle degli altri, in silenzio. E' lui che decide, lui che fa muovere le persone come pedine (e nei libri questo si nota). La riflessione è venuta così, dal nulla, e ho voluto inserirla nella storia per far crescere il senso di precarietà, quel non sapere cosa sta per succedere. Sirius è una vittima, senza ombra di dubbio. Quindi, alla fine, anche la tua interpretazione è corretta.
Per esempio (e questa è l'idea da cui è partito tutto), se Hagrid avesse dato Harry a Sirius, lui non sarebbe MAI finito ad Azkaban. Invece no, gli ordini di Silente sono stati più importanti e Sirius è stato fo***to. E' una vittima, con tutti i suoi difetti e la sua impulsività, e nessuno mi toglierà mai questo dalla testa.

Per i complimenti, ti ringrazio di cuore. Come ho scritto nelle note, a questa storia ci tengo particolarmente. Quindi grazie, sinceramente.
E sì, Sing For Absolution è una delle più belle. *_*

A presto. ^_^

Di: zuccheroAmaro (Firmato) - Data: 11/07/2007 14:09 - A: A starlight in the gloom.

Va bene.

Provo a commentare questa storia. Sapevo che ci saresti riuscita perchè sei bravissima e ti impegni sempre al massimo, specialmente per Remus e Sirius.

Ho sentito in bocca l'ira di Sirius, le paure, le domande, i dubbi...è stato come affogare dentro la rabbia e il lupo, come cadere dentro una fossa e vedervi Sirius all'esterno, con un sorriso, lo sguardo limpido e pieno d'amore ma con gli occhi duri e freddi, che non aiuta Remus pur sapendo di amarlo, sotto sotto. E tu, tu, sei stata assolutamente fantastica, perchè quando ti metti in testa una cosa la fai e basta e come al solito ti viene dannatamente bene. Sono commossa, e sono sicura che anche Sara lo è stata leggendo questa fanfic, per la dedica e per l'affetto che dalle tue parole sguscia fuori, sempre e comunque.

Fiera di essere tua amica, piena zeppa d'orgoglio,

ni. <3 



Risposta dell’autore: Non so davvero cosa dire.
Sono io ad essere fiera di essere vostra amica, perché - e non esagero - è grazie a voi che sono riuscita a scrivere ciò. Sì, non puoi negarlo, questo. E' così e basta. Mi ci sono impegnata, tantissimo, è vero, ma questo solo perché quei due pulciosi meritano il meglio. Meritano di essere descritti perfetti come sono, perfetti come NOI li vediamo.
E, ok, ora mi metterò a piangere e basta.
Grazie Ni, semplicemente grazie.

Se vuoi lasciare un commento, fai il accedi oppure registrati.
Skin designed by Sally Anderson
Google
 

 

DISCLAIMER: © di NocturneAlley.org. Nocturne Alley è online dal 29/02/2004. Tutto il materiale che troverete su questo sito, tranne dove indicato diversamente, è opera dell’amministrazione. Le Fan Art e le Fan Fiction, così come le traduzioni, appartengono ai rispettivi autori e traduttori.

Creative Commons License
Tutti i contenuti del sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. Qualsiasi utilizzo, compresa la pubblicazione, l'archivio su altri siti, la recensione su siti pubblici eccetera, va concordato con i singoli autori, traduttori o fanartist.

Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti delle storie.
Harry Potter e tutti i personaggi della saga sono di proprietà di JK Rowling e di chiunque ne possieda i diritti. Nessuna storia pubblicata ha alcun fine di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
ATTENZIONE: tutti i personaggi di ogni storia sono MAGGIORENNI, immaginari e non hanno alcun legame con la realtà. Qualsiasi nome e riferimento a fatti o persone reali è da ritenersi ASSOLUTAMENTE casuale.
Lo script di Nocturne Alley è eFiction ed appartiene ai suoi creatori.
La traduzione di eFiction è stata realizzata dal team di Immaginifico (e modificata dall'Amministrazione di NA).
Gli avatar appartengono a PotterPuff.



Termini di Servizio | Regole